IL BAGNO TURCO

Il bagno turco, che differisce dalla sauna in quanto è caratterizzato da un ambiente fortemente umido, è un toccasana per il benessere e la bellezza del nostro organismo in quanto favorisce l’eliminazione delle tossine e degli strati cutanei di scarto grazie alla sudorazione indotta dal vapore acqueo e da temperatura (circa 44°) e umidità elevate (100%). I benefici riguardano anche la salute, soprattutto per coloro che accusano problemi di respirazione. La vasodilatazione indotta dal vapore umido facilita l’espulsione delle tossine attraverso pelle, polmoni e reni. Il bagno turco aumenta le capacità di reazione del sistema immunitario e linfatico, scongiurando possibili malattie infettive. L’ambiente rilassante aiuta a combattere tensioni e stress, contribuendo a migliorare l’aspetto fisico e l’efficienza dell’organismo. Dopo un bagno turco la pelle risulta purificata, luminosa, morbida ed elastica. Non esistono controindicazioni all’uso di questo bagno purificatore, che pertanto è indicato ad individui di ogni età. Salvo indicazioni particolari del proprio medico curante, si può fare anche tutti i giorni. Prima di effettuare un bagno turco, è una buona idea quella di frizionare la pelle con un guanto di crine: si eliminano così le cellule morte e si prepara la pelle al trattamento.
1. Onde evitare di disidratarsi, bere almeno uno o due bicchieri d’acqua prima di entrare nel bagno turco.
2. Evitare di mangiare troppo o immediatamente prima di entrare nella sala di vapore, in quanto il calore intenso interferisce con la circolazione e la digestione.
3. Fare una doccia prima di entrare nella stanza del bagno turco, in modo tale da preparare il corpo ad un’immersione nel vapore.
4. Lasciare fuori ciabatte,costume ed asciugamani.
5. Sciacquare bene il proprio posto a sedere con dell’acqua.
6. Se possibile, non sostare solo da 12 a 18 minuti alla volta, questo per non sottoporre il corpo ad un eccessivo stress termico.
7. Appena usciti fare una doccia tiepida.
8. Prima di passare ad un’altra attività come l’idromassaggio o la piscina, assicurarsi che il corpo sia tornato a temperatura ambiente, per non rischiare spiacevoli malesseri legati alla circolazione. Se possibile, evitare di entrare nella sala di vapore con lo stomaco totalmente vuoto o troppo pieno. Una bella doccia calda prepara il corpo a temperature più elevate, apre i pori e favorisce il rilassamento muscolare.
Appena prima di entrare, asciugarsi completamente per favorire la successiva sudorazione. All’interno del bagno turco si sta totalmente nudi. Man mano che il corpo si abitua alle nuove condizioni, il respiro si fa lento e regolare e si avverte una crescente sensazione di calma. La posizione migliore da assumere durante il bagno di vapore è quella seduta o semi sdraiata. Se il calore dovesse sembrare insopportabile, è bene rinfrescarsi di tanto in tanto con l’apposita doccia con acqua fresca. Per capire quando è il momento giusto per uscire dal bagno turco, occorre imparare ad ascoltare il proprio corpo, evitando di trattenersi oltre la prima percezione di malessere. Una volta completato l’iter,doccia tiepida e riposo,magari anche un breve sonnellino…..vi sveglierete come nuovi